The place where the Customer counts

Free thoughts on CRM, Business and the next big thing

The place where the Customer counts - Free thoughts on CRM, Business and the next big thing

La ricerca italiana a favore del WOM e del Buzz Marketing

Vorrei condividere in questo post alcune considerazioni in merito ad un articolo apparso sul Corriere della Sera che ci racconta di un interessante risultato ottenuto da alcuni studiosi romani (che fanno ricerca di qualità ma sfortunatamente sottofinanziata) nella definizione di un algoritmo che analizza le modalità e la velocità di diffusione delle informazioni all’interno di una rete sociale tecnologica.

http://www.corriere.it/scienze_e_tecnologie/10_marzo_29/algoritmo-gossip_c6bdef46-3ae8-11df-80d0-00144f02aabe.shtml

Questa notizia è molto interessante e la scoperta avrà sicuramente dei grossi impatti in quegli ambiti di business che basano il loro successo sulla capacità di diffondere il passaparola tra i membri di una platea quanto più ampia possibile (WOM, buzz e viral marketing). Implementare questo algoritmo nelle applicazioni di monitoraggio del passaparola e del sentiment all’interno dei cosiddetti socialplace (blog, forum, social network, ecc.), permetterà ai digital marketer, probabilmente in tempo reale, di:

  • osservare le dinamiche e le tempistiche di diffusione delle discussioni sul brand e/o sulle campagne di marketing in atto,
  • analizzare le cause più frequenti dei rallentamenti o delle accelerazioni del passaprola
  • correlare, ad esempio, il fenomeno di rallentamento a specifici driver inibitori come il tipo di socialplace, le caratteristiche degli utenti coinvolti nella discussione, ecc.
  • avviare opportune azioni correttive di emergenza, sulla base delle analisi dei dati storici relativi a casi precedenti, che consentano di “sbloccare” il word of mouth

Tutto questo migliorerebbe con la pratica le performance delle azioni di marketing basate sul passaparola e consentirebbe di gestire i progetti in maniera molto più efficiente e sopratutto efficace, dimostrando analiticamente ancora una volta le enormi potenzialità del mezzo web rispetto ai canali più tradizionali.

Category: Business, Buzz, Marketing, Web, WOM